Skip to content

Che sapore ha un piatto di spaghetti molecolari?

7 dicembre 2011

Vi propongo una gustosa anticipazione del laboratorio spettacolo dal curioso titolo “Che sapore ha un piatto di spaghetti molecolari?” che si terrà venerdì 18 dicembre alle 20.30 al “El Cucaracha Club” di Via Generale Arimondi, 5 a Palermo.

Innanzi tutto cominciamo con il dire che il laboratorio spettacolo  è un divertente dopocena per scoprire cosa significa “cucina molecolare, quali tecniche utilizza e che sapore hanno i cibi cucinati in maniera scientifica.

Questo incontro è dedicato sia agli appassionati di scienza in cucina sia a coloro che sono diffidenti.

Per gli appassionati:

Tutti coloro che hanno un approccio “razionale” leggendo una ricetta spesso si saranno chiesti “perchè?”. Perchè devo seguire questo procedimento, perchè devo aggiungere questo ingrediente, perchè devo cuocere a questa temperatura, ecc. Tutti coloro che vogliono capire cosa avviene in cucina troveranno nel laboratorio un modo semplice e divertente per comprendere fenomenti scientifici complessi e per dominarli per preparare una buona “mousse di cioccolato” o un arrosto morbido. Sia che siate appassionati di scienza, sia che odiate la chimica e la matematica, il “menù” che vi offriremo durante la serata non sarà indigesto, ma gustoso ed appetitoso come la ricetta di un grande chef.

Per i diffidenti:

Molti davanti all’espressioni “scienza in cucina” o “cucina molecolare” sono scettici e preoccupati. Infatti questi termini sono visti in contrapposizione con cucina tradizionale e genuina; sembrano indicare solo l’uso di “sostanze chimiche” che nulla hanno a che fare con la sana e genuina cucina italiana. Durante il laboratorio analizzeremo queste perplessità, ripercorreremo la storia della scienza in cucina e faremo chiarezza su tante notizie che la stampa ha diffuso in maniera scorretta.

Anche questi spaghetti sono “scientifici”

Sapete che anche questi spaghetti possono essere chiamati “scientifici” o “molecolari”? Ognuno di questi piatti rispetto alle ricette classiche della tradizione ha qualche “innovazione” che si basa proprio su una maggiore conoscenza scientifica che ha permesso di innovare il piatto, di migliorarlo o semplicemente di offrire una variazione che possa andare incontro ad un’esigenza particolare (non utilizzare le uova, fare una sfoglia molto sottile, utilizzare un ripieno liquido, ecc.)

Perchè partecipare

Il punto di forza del laboratorio spettacolo è quello di proporre un momento di intrattenimento culturale esplorando i fenomeni che avvengono in cucina, nella cucina delle nostre case, dove sempre più dobbiamo porre attenzione alla qualità dei cibi, alla salubrità della loro preparazione e anche al costo.

Con prove concrete, dimostrazioni in diretta e semplici preparazioni dimostreremo che la scienza in cucina c’è indipendentemente dalla nostra volontà; la scienza non è qualcosa di aggiuntivo ma solo un approccio per spiegare “scientificamente” quello che avviene in cucina: perchè l’acqua bolle, perchè l’uovo diventa sodo, come si prepara una gelatina, perchè la crostata si cucina con il burro, perchè il soufflè si sgonfia, e così via.

Leggi qui la presentazione dettagliata degli eventi.

Tutti gli eventi sono a numero chiuso ed è obbligatorio prenotare entro il 13.12.2011 compilando questo modulo.

Per informazioni: Tel. +39 3397110222 – info@innovidea.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: