Skip to content

Come Einstein avrebbe cucinato il pesce

15 dicembre 2008

“La scienza in cucina: come Einstein avrebbe cucinato il pesce”, questo il titolo di due laboratori-spettacolo sulla scienza in cucina tenuti dagli esperti di InnovIdea domenica 14 dicembre 2008 nell’ambito della manifestazione Medseafish che si è svolta a Palermo.

Il cuoco é uno scienziato
Questa affermazione potrà stupirvi, ma in effetti ognuno di noi che cucina si comporta come un piccolo scienziato in laboratorio. Mentre cuciniamo facciamo avvenire delle reazioni chimiche e facciamo dei passaggi di stato della materia.

Se cuocendo un cibo questo si “imbrunisce” quasi sempre è opera di una reazione chimica tra gli amminoacidi delle proteine e gli zuccheri. Il fatto che le uova bollite diventino dure dipende da una reazione chimica tra le proteine dell’uovo. Il cibo si attacca alla padella durante la cottura perché le proteine reagiscono con i metalli. Bollire o raffreddare un alimento significa fare della fisica in cucina.

Filippo Cangialosi e lo chef Massimo Mangano, moderati da Davide Bruno, hanno guidato gli intervenuti tra pentole e provette alla scoperta dei fenomeni scientifici che accadono quando cuciniamo il pesce o cuciniamo uova e carne. 

Particolare risalto è stata data alla cucina a bassa temperatura o alla cucina a freddo: la cottura dell’uovo con l’alcol puro e la cottura del pesce con l’acido citrico del limone. Nella cucina – laboratorio di InnovIdea non sono mancate la “cottura negli zuccheri”, la “sferificazione” e le “arie” che potremmo definire alchimie cullinarie per chef alla ricerca di nuove testure ed esperienze gastronomiche.

“Cucinare con la scienza o con la chimica non deve spaventarci” ha detto Filippo Cangialosi, Presidente di InnovIdea, “perchè una migliore conoscenza degli alimenti e dei processi di cottura ci permette di ottenere dei cibi intimamente buoni. Buoni fino alle molecole!”.

Il laboratorio si è concluso con una granita di limone preparata con l’azoto liquido. Chissà se Einstein conosceva la bontà della granita siciliana…

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: